Our Blog

Consultorio Familiare: il servizio

Lo scopo principale del Consultorio Familiare è offrire, in un’ottica di prevenzione, prestazioni diversificate: socioeducative, psicologiche e ostetrico-ginecologiche, con l’intento che ciascuno, e in particolare chi si trova in situazioni di fragilità, possa disporre di strumenti per affrontare in modo libero e consapevole i passaggi importanti della propria vita.


Oggetto privilegiato del nostro lavoro consultoriale sono le persone con i loro affetti, emozioni e relazioni. Il destinatario del lavoro consultoriale è qualsiasi persona che sta cercando di migliorare la sua qualità di vita o si sta occupando della propria qualità di vita; sia dal punto di vista della salute che dal punto di vista del benessere in senso lato.

L’ottica con cui si cerca di dare una risposta è un’ottica integrata, cioè di servizio e non solo prestazionale, in cui le singole professionalità concorrono a comprendere la domanda che viene posta al consultorio e ad individuare una modalità di risposta mettendo in comune saperi, esperienze, competenze e disponibilità al confronto.

L’ambizione è quella di essere un servizio sempre più territoriale, cioè in grado di intercettare i bisogni emergenti, non solo in termini individuali ma anche comunitari. L’intento perciò è quello di riuscire ad essere un riferimento per le persone, soprattutto quando sono in un momento di fragilità – si pensi, per esempio, alla donna in attesa o allo straniero isolato – non solo competente ma che diventi anche soggetto della propria rete di supporto.

Creare rete intorno alla persona significa rinforzare le sue possibilità e renderla capace di trovare risposte adeguate alle sue necessità: è con questa attenzione che si tende ad essere parte – gli operatori per primi – di una rete di servizi sul territorio, cercando il più possibile di offrire collaborazione a tutte le realtà nel quartiere, nella città e nel sistema sociosanitario.

Contributo di Sandra Zanelli, Coordinatrice del Consultorio Familiare

Alcuni dati

Cartelle aperte nel 2007
507

Cartelle aperte nel 2018
1.214
Utenza nel 2018
1080 femmine e 134 maschi (età media tra i 25 e i 40 anni)
Tipologia di prestazioni nei primi anni di servizio
soprattutto di carattere psicologico

Tipologia di prestazioni nel 2013
le ostetrico ginecologico risultano essere il doppio delle altre.
Utenza straniera oggi
54% del totale (soprattutto proveniente dall’Asia, e poi dall’Africa e dall’Est Europa)

Ultime notizie dal consultorio

Consultorio Familiare: il servizio

Consultorio Familiare: il servizio

4 Novembre 2019

Lo scopo principale del Consultorio Familiare è offrire, in un'ottica di prevenzione, prestazioni diversificate: socioeducative, psicologiche e ostetrico-ginecologiche, con l'intento che ciascuno, e in particolare chi si trova in situazioni di fragilità, possa disporre di strumenti per affrontare in modo libero e consapevole i passaggi importanti della propria vita.Leggi

La passione che ci unisce

La passione che ci unisce

4 Novembre 2019

Oggi siamo ad un punto di svolta: abbiamo scelto il Calabrone perché nel suo lavoro abbiamo trovato la nostra stessa passione verso il mondo della fragilità, la stessa sensibilità nell’affrontare temi sociali di grande impatto.Leggi

Un percorso comune di due pezzi di storia

Un percorso comune di due pezzi di storia

4 Novembre 2019

L’avvenuta acquisizione del Consultorio di Via Volturno da parte della Cooperativa Il Calabrone è l’avvio ufficiale di un percorso comune di due pezzi di storia, di presente e di futuro di due servizi attenti alle persone di questa città. Il lavoro di questi mesi unito a una grande attenzione e celerità da parte delle istituzioni ATS e Comune di Brescia, che ringraziamo, ci hanno portato qui.Leggi

Scopri di più sul consultorio familiare
Tags:

Mostra i commenti (0)

Questo è un sito unico che richiederà un browser più moderno per lavorare! Please upgrade today!