Our Blog

Fausta racconta il progetto Massaia

Condividere è l’arte di capire i mille volti del donare

Il progetto “Massaia” è attivo da 5 anni: ogni giorno due utenti del reinserimento si recano al supermercato Coop, il quale collabora con le cooperative sociali con il suo progetto “Buon fine”, ritirano il cibo in scadenza o con confezioni difettose e lo portano al Calabrone per essere utilizzato. Con i generi alimentari raccolti si organizza la cena e il pranzo per il giorno successivo: a cucinare sono gli utenti stessi e il menù viene deciso anche in base a ciò che arriva con il progetto Massaia.


Oltre alla Cooperativa, i generi alimentari sono destinati ad alcune famiglie in difficoltà per le quali vengono preparate delle borse spesa. L’allestimento di queste borse viene fatta con cura e attenzione seguendo un criterio di rotazione: se ci sono famiglie con bambini piccoli si cerca di inserire omogeneizzati, oppure confezioni difettose di pannolini; nel caso di famiglie musulmane si pone l’attenzione sulla preparazione di borse senza carne di maiale; se una persona segnalata vive sola, magari anziana, si preparano pacchi con pasti già pronti o facili da cucinare. Ora vengono aiutate stabilmente 12/13 famiglie: con queste si è instaurato un rapporto che va aldilà del semplice aiuto, è una vera e propria rete relazionale, una gratificazione che passa attraverso il contatto.


Questo progetto, nato un po’ per caso, si sta rivelando dunque più grande di quanto sembri: l’aiuto è reale, viene valorizzato lo scarto e gli viene data vita nuova che genera condivisione. Ogni pomeriggio il progetto permette a Fausta di relazionarsi con ragazzi e ragazze giovani e volenterosi: nella cooperazione si generano nuove soluzioni che acquistano vita propria, si trasformano in vento fresco che va verso l’altro e nell’altro genera un respiro di gratitudine. Uno degli obiettivi è quello di farsi carico delle difficoltà per trasformarle in occasione di relazione: un filo invisibile che lega i cuori tra di loro e alla Terra.

Nel mese di settembre, per conoscere e ringraziare  i dipendenti e soci di Coop e in particolare del centro Nuovo Flaminia, abbiamo organizzato  una cena nel cortile di Viale Duca degli Abruzzi. Un modo per  condividere e toccare con mano, anzi  gustare a pieno il valore del progetto Buon Fine di Coop. I cibi serviti sono stati infatti quasi interamente preparati con i prodotti  donati!

Quando qualcuno condivide, tutti vincono.
Jim Rohn

Alcuni dati

BORSE SPESA TOTALI assegnate nel 2016: 117

BORSE SPESA TOTALI assegnate nel 2017: 247

BORSE SPESA TOTALI assegnate nel 2018: 632

BORSE SPESA TOTALI assegnate nel 2019: 308

Potrebbe interessarti anche...

Gli incontri aprono a nuove relazioni

Gli incontri aprono a nuove relazioni

18 Ottobre 2019

Ciascuno di noi ha una storia, ciascuno di noi ha intrapreso un viaggio, a volte difficile, a volte invece meno faticoso, e sulle nostre strade facciamo degli incontri, e il bello degli incontri è che aprono sempre a nuove relazioni. Stasera, di relazioni, se ne sono incontrate davvero tante. Leggi anche

Fare comunità, essere comunità

Fare comunità, essere comunità

12 Ottobre 2019

Condividiamo il saluto che Massimo Ruggeri (responsabile dell'Area Politiche Giovanili e Prevenzione della cooperativa Il Calabrone) ha rivolto ai partecipanti. Nelle sue parole ritroviamo i concetti che da sempre segnano il Calabrone: mutuo appoggio, cooperazione, scambio reciproco, comunità, apertura e accoglienza.Leggi anche

Fausta racconta il progetto Massaia

Fausta racconta il progetto Massaia

9 Ottobre 2019

Il progetto “Massaia” è attivo da 5 anni e consiste nell’aiutare le famiglie in difficoltà: ogni giorno due utenti del reinserimento si recano al supermercato Coop e ritirano il cibo in scadenza o con confezioni difettose, lo portano al Calabrone e ne fanno delle borse spesa da dare alle famiglie.Leggi anche

La casa di don Piero

La casa di don Piero

18 Dicembre 2018

La Casa di don Piero vuole essere un luogo “aperto”, uno spazio franco, in cui ascoltare senza pregiudizi, accogliere senza riserve e pensare in modo aperto. Anche tu puoi essere parte di questo progetto, sostenendo la Casa di don Piero per mantenere vivi nel tempo i valori che da sempre Il Calabrone si impegna a portare avanti.Leggi anche

scopri come sostenerci
Tags: , , ,

Mostra i commenti (0)

Questo è un sito unico che richiederà un browser più moderno per lavorare! Please upgrade today!