Our Blog

Iniziamo con un’oasi

«Non posso cambiare un deserto in un giorno. Ma posso iniziare con un’oasi.»  Phil Bosmans

Nel mezzo di un deserto fatto di distanze, ecco la nostra Oasi: Online A Scuola Insieme!

L’idea di questo nuovo progetto nasce dalla volontà di trovare uno spazio, seppur virtuale, per stare vicini, in contatto e condividere idee e riflessioni.
Oasi nasce anche dall’urgenza di dare un supporto a genitori e insegnanti nella didattica a distanza, in modo innovativo e inclusivo, per proseguire l’attività educativa e formativa anche da casa, in questo particolare momento in cui le scuole sono chiuse e viene meno uno dei fattori indispensabili per una buona formazione, ovvero la relazione, sia con gli insegnanti sia tra pari.

La volontà di innovare e ampliare le possibilità della didattica, sfruttando positivamente le risorse del mondo digitale, frullava da tempo nella testa dei nostri operatori. A lungo è stato argomento di riflessione con realtà del territorio quali Fondazione Comunità Bresciana, Giornale di Brescia e i docenti di Brescia e Provincia e, ancor prima di questo blocco, si stavano già formulando le prime ipotesi di realizzazione, ragionando su come fare scuola, creare comunità, insegnare a collaborare e cooperare.

Ma l’emergenza ha dato uno slancio e ha fatto spingere l’acceleratore su questa idea, e in breve tempo si sono unite tutte le forze per concretizzarla. In poche settimane si è realizzato un lungo e complesso progetto, modificandolo e adattandolo alla situazione attuale, per dare nuove opportunità di fare scuola “al passo con i tempi” ed essere il più possibile allineato a esigenze e bisogni di studenti, docenti e famiglie.


Grazie alla stretta collaborazione con la Fondazione Comunità Bresciana, il Giornale di Brescia, l’Editoriale Bresciana e l’Ufficio Scolastico Territoriale, nasce una sezione del Giornale di Brescia dedicata a questo progetto: una sezione dinamica e interattiva, vivace e stimolante, ricca di contenuti pensati con cura e attenzione per ogni fascia d’età, come un’oasi ristoratrice tra le tante tristi notizie di questi giorni.


Su Oasi si possono trovare materiali didattici quali articoli, link, video, bacheche virtuali, proposte di attività manuali e di pensiero, differenziati per ordine e grado scolastico, utili a favorire la rielaborazione della situazione attuale ma anche creare momenti di incontro, confronto e riflessione.
Le attività proposte sono pensate per stimolare la creatività, l’ingegno, l’immaginazione e la curiosità di bambini e ragazzi, dando loro la possibilità di acquisire nuove competenze – anche digitali, strutturate con una particolare attenzione a chi ha difficoltà di apprendimento. Gli stessi studenti sono chiamati a contribuire e arricchire Oasi con il proprio contributi, condividendo pensieri e i risultati delle proprie attività.


I contenuti, aggiunti quotidianamente, vengono pensati da un’equipe multidisciplinare di Calabrone, composta da sociologi, psicologi, psicoterapeuti ed educatori, con il supporto volontario di alcuni insegnanti impegnati a sperimentare un approccio didattico innovativo, smart e interattivo, e capaci di lavorare sull’inclusione e sulle differenze. I materiali prodotti, poi, passano dalle mani di French Fries, per renderli graficamente accattivanti e giovani.

Questa stessa equipe si occupa, inoltre, di rielaborare quanto prodotto dagli studenti, così da poter restituire al mondo adulto un punto di vista, spunti, consigli, interrogativi e letture su preoccupazioni, paure e difficoltà di questi giorni, così che l’adulto possa ricollocarsi o proiettarsi verso il futuro dei giovani, nell’accompagnamento alla loro crescita.

Il Calabrone, inoltre, ha messo in campo anche un servizio di supporto psicologico ed educativo per gli adulti, con la possibilità di attivare dei colloqui di consulenza diretti e personali, al fine di poter gestire questa situazione straordinaria in modo sereno e proficuo, sia dal punto di vista educativo e formativo, sia per l’aspetto relazionale familiare.

Oggi la scuola manca più che mai, non solo come luogo di conoscenza ma anche come spazio di vita e relazioni, dove si scorgono le difficoltà e l’entusiasmo degli studenti da uno sguardo.

E la preoccupazione va già al futuro, quando si ritornerà alle attività di sempre, per capire quali saranno i bisogni da colmare e cosa sarà necessario fare con e per i giovani.

La speranza è che Oasi possa essere un collettore di idee e relazioni durature nel tempo, un punto di confronto stabile per insegnanti ed educatori, un supporto per gli adulti e un’ulteriore occasione per gli studenti, per dare uno strumento per stare insieme e per dare un significato a quel che sta succedendo.

OASI

Online a scuola insieme
Scopri di più
Tags: , , , , , , , , , , ,

Mostra i commenti (0)

Questo è un sito unico che richiederà un browser più moderno per lavorare! Please upgrade today!