Our Blog

Una colazione straordinaria

Il coraggio di difendere se stessi, essere autentici nonostante tutto

Il progetto Colazione da Tiffany nasce più di un anno fa dall’intuizione di una tirocinante: un gruppo di autoaiuto che si inscrive nel Progetto Strada in cui viene data assistenza a ventitré persone transessuali in prevalenza sudamericane che vivono la strada ed hanno un ruolo ben definito di notte ma non di giorno in quanto non hanno uno spazio dove sentirsi veramente loro stesse. Il progetto dunque gli dà questa possibilità: trovare un loro posto nel mondo in cui sentirsi accettate senza essere facile preda di pregiudizi o insulti.


Il gruppo si incontra ogni due settimane il mercoledì mattina per fare colazione insieme, per parlare o semplicemente condividere uno spazio dove sentirsi apprezzati per ciò che si è. Il perché del nome dunque viene da sé: il rimando al film, alla colazione e alla protagonista molto attenta al look e all’estetica come sono le ragazze che fanno parte del progetto.

Il gruppo è molto unito e durante la mattinata si parla di diversi argomenti: il racconto del viaggio che le ha portate qui, il vivere la condizione di transessualità, ma anche altri temi quali le malattie che possono essere contratte, con la presenza di medici e personale specializzato in grado di rendere le ragazze culturalmente attente e aggiornate, o ancora si affrontano questioni in sospeso in cui gli operatori del servizio hanno l’arduo compito di mediare.  Sono state organizzate anche delle uscite come la visione a teatro del musical “Priscilla la regina del Deserto” oppure la partecipazione al Brescia Pride, tutte attività che hanno contribuito a rendere normale la vita straordinaria di queste persone. Il progetto, così particolare, vuole fornire uno spazio in cui queste persone possono sentirsi protagoniste e accettate, un luogo dove poter finalmente respirare la libertà di esistere.


A ogni processo di transizione di genere corrisponde una riscrittura completa del contratto sociale, nel quale l’esistenza politica di un corpo può essere affermata o rifiutata. Per un migrante o per un trans, il successo di un viaggio dipende dalla generosità con la quale gli altri vi accolgono e vi sostengono, senza pensare costantemente “ecco uno straniero” oppure “so che in realtà sei una donna”, ma vedendo la vostra singolarità di corpo vulnerabile e alla ricerca di un altro luogo dove la vita potrebbe radicarsi.

 

Paul. B. Preciado

potrebbe interessarti anche...

Una colazione straordinaria

Una colazione straordinaria

5 Agosto 2019

Il progetto “Colazione da Tiffany” nasce più di un anno fa dall’intuizione di una tirocinante: un gruppo di autoaiuto che si inscrive nel progetto “Strada” in cui viene data assistenza a ventitré persone transessuali in prevalenza sudamericane.Leggi anche

scopri di più sul progetto strada
Tags:

Mostra i commenti (0)

Questo è un sito unico che richiederà un browser più moderno per lavorare! Please upgrade today!